Come unire un nuovo filo durante il lavoro a uncinetto

Come si fa a unire un nuovo filo durante una lavorazione a uncinetto? Attraverso un video tutorial vi spiego la procedura.

3
24696
Tutorial uncinetto - Come unire un nuovo filo

Un gomitolo di filato generalmente ha un peso e una lunghezza tale che non sempre è sufficiente per portare a termine un lavoro per intero. Se ad esempio stiamo facendo una sciarpa e ci occorrono 300 grammi di lana, a un bel momento ci troveremo a dover agganciare il filo di un nuovo gomitolo. Oppure abbiamo deciso di cambiare colore di filato per esigenze stilistiche, di gusto, ecc… Come facciamo? Come si fa a cambiare un filo durante un lavoro a uncinetto? Sia che vogliamo cambiare colore sia che vogliamo agganciarci con il nuovo gomitolo dello stesso colore, la procedura è identica. Nel video di seguito vi mostro come si fa.

 

Se stiamo lavorando in orizzontale, cioè in righe di andata e ritorno, normalmente il filo va agganciato alla fine della riga, salvo che la vostra riga non sia di un numero molto grande di maglie e allora bisogna per forza attaccare lì dove si è arrivati: in questo caso (come mostrato nel video) dovete chiudere la maglia con il nuovo filo, perché questo garantisce al filo una certa coesione interna; diversamente, se voi agganciate il nuovo filo lavorando la nuova maglia, tenderete a perderlo, ovvero, in quello spazio, il filo tenderà ad allargarsi. I nodi del resto, durante la lavorazione, sono sconsigliati: esistono dei modi precisi di legare un nuovo filo proprio per dare pulizia alla trama del lavoro.

Se invece stiamo lavorando in tondo o stiamo seguendo uno schema molto traforato è bene attenersi alla regola descritta prima: unirsi col nuovo filo chiudendo una maglia (sconsigliato unirsi lavorando la nuova maglia); il cambio di colore invece in genere viene fatto iniziando il nuovo giro: quindi chiuderemo la maglia che termina il giro agganciandoci con nuovo colore.

Infine tagliate (o lasciate) sempre 20-25 cm  di filo, sia del vecchio che del nuovo gomitolo, in modo tale alla fine di poter intrecciare agilmente, con l’ausilio di un ago, i fili risultanti tra le maglie.

Spero di essere stata esaustiva nella spiegazione. Nel caso abbiate dubbi ulteriori e/o abbiate bisogno di un confronto, vi invito a lasciare un commento o ad utilizzare “Il laboratorio di Uncinetto 2.0“, un gruppo su Google+ dove è possibile discutere tra noi, pubblicando domande, postando foto e avere un confronto più esteso

3 COMMENTS

  1. Ciao, ho seguito il tuo procedimento di unione fili ma non so integrare i fili tra le maglie. Puoi insegnarmi per favore? Grazie mille! Lucia

LEAVE A REPLY